Manifesto pubblicato dal Sindaco di Campo di Giove in risposta alla richiesta di archiviazione della denuncia-querela contro il locale Circolo PD

Manifesto pubblicato dal Sindaco di Campo di Giove in risposta alla richiesta di archiviazione della denuncia-querela contro il locale Circolo PD

Di seguito riportiamo la trascrizione del contenuto dell’affissione pubblicata oggi, a firma del Sindaco di Campo di Giove, Giovanni Di Mascio.

Per quanto mi riguarda, concordo sul principio basilare che, se si ritiene di proclamare un’evidente ingiustizia bisogna avere la coerenza di andare fino in fondo. Mettendoci la faccia. E la firma.

Lasciamo comunque che i lettori si formino la propria opinione.

Onestà, dignità e… Fuggi fuggi

Cari campogiovesi, un paio di anni fa – ricorderete – è apparso sui muri cittadini un manifesto a firma del “Circolo PD Campo di Giove”, col quale si accusava pesantemente il Sindaco e la sua maggioranza per il fatto che “gli incarichi di progettazione, di lavori pubblici, i lavori e le forniture di servizi, fino all’importo di 40.000,00 euro…” erano ormai di “…appannaggio esclusivo di fratelli, congnati, nipoti, zii, cugini, prestanome, studi professionali e ditte di loro riferimento…” in dispregio “…dei princìpi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità, trasparenza…”.

Ritenendo tali affermazioni totalmente false e dunque altamente diffamatorie, il sottoscritto provvide a presentare denuncia-querela “contro ignoti”, non essendo noto l’autore materiale del manifesto.

Qualche giorno fa il P.M. presso la Procura della Repubblica di Sulmona, dopo aver espletato le indagini del caso, ha formulato al GIP del Tribunale di Sulmona “richiesta di archiviazione”, e sapete perché?

Non per l’infondatezza dell’esposto-querela, ma perché non è stato possibile identificare l’autore del manifesto all’interno del Circolo PD di Campo di Giove!!!

Ad onor del vero, bisogna dire che inizialmente c’è stato qualcuno che si è assunto la paternità dello scritto; successivamente però, al momento dell’interrogatorio ed alla presenza del proprio avvocato, si è avvalso della facoltà di non rispondere non confermando quanto precedentemente dichiarato.

Da qui, appunto, la richiesta di archiviazione del procedimento.

Mi permetto allora di rivolgere un invito agli amici del “Circolo PD di Campo di Giove”, in particolare all’/agli autore/i del manifesto, perché abbiano uno scatto di orgoglio con un nobile atto di assunzione di responsabilità affinché la Giustizia faccia il suo corso.

E’ sufficiente un semplice gesto per dimostrare dignità e credibilità, non solo propria ma anche dell’intero Circolo PD di Campo di Giove – la cui immagine, in caso contrario, ne uscirebbe gravemente compromessa – .

D’altra parte, perché temere se si ritiene di essere nel giusto? Perché temere se si ritiene che ciò che è stato pubblicamente denunciato corrisponda a verità?

“Sii sempre, in ogni circostanza e di fronte a tutti, un uomo libero e pur di esserlo sii pronto a pagare qualsiasi prezzo” (Sandro Pertini).

Diversamente, rimarrà purtroppo la mia amarezza ed una profonda delusione, così come nel tempo rimarranno le inadeguatezza e le paure di coloro che si sottraggono al confronto ed alle proprie responsabilità.

Campo di Giove, novembre 2018

Giovanni Di Mascio – Sindaco