Tradizione e fede: Campo di Giove e i suoi Santi

Tradizione e fede: Campo di Giove e i suoi Santi

In tanti in paese hanno partecipato alle feste patronali in onore di Sant’Eustachio e San Matteo, in particolare alle Sante Messe e processioni.

Ieri don Magloire ha celebrato insieme a don Domenico Villani, giovane sacerdote campogiovese attualmente titolare della Cattedrale di San Panfilo a Sulmona; quest’ultimo in particolare, durante l’omelia, dopo aver espresso sentimenti di attaccamento al paese, per il quale “chi sta fuori ne sente immancabilmente il richiamo e la nostalgia” ha invitato i fedeli – commentando proprio il Vangelo di Matteo – a “sentirsi tutti malati, bisognosi di cure. Cure che solo Cristo può offrire in base alla sua stessa parola: ‘[…] Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati’. (Mt 9,12) affinché il tentativo doveroso di ciascun fedele nel migliorare se stesso, raggiunga un reale, efficace e positivo risultato grazie all’aiuto di Dio”.

Anche quest’anno Marcello D’Amico è stato l’organizzatore e il coordinatore ti tutte le feste religiose del paese, la redazione si associa al generale apprezzamento che gli è stato rivolto.

Di seguito i video inerenti il “ballo della pupa” (autore Fabio Troilo) e i fuochi d’artificio in onore di San Matteo.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"