Terzo comunicato del comitato “Frentana aperta”: “Né pecore, né pastori”!

Terzo comunicato del comitato “Frentana aperta”: “Né pecore, né pastori”!

Di seguito pubblichiamo il terzo comunicato stampa finora diramato dal comitato di cittadini campogiovesi “Frentana aperta”.

Il comitato – come noto – si sta battendo affinché la Provincia dell’Aquila, nella persona del Presidente Angelo Caruso, dia una risposta concreta all’attuale stato di chiusura della S.P. 12 “Frentana”.

Nello scritto che segue, il comitato stigmatizza innanzitutto il mancato rispetto preso dallo stesso Presidente Caruso di incontrare i cittadini a metà marzo e poi chiede all’Amministrazione comunale, al Sindaco in particolare, la condivisione di “una posizione ferma e decisa al riguardo” affinché si cerchi insieme di portare a termine una lotta a tutela di tutta la comunità.

Né pecore, né pastori!

Nonostante si sia impegnato con i cittadini a comunicare di persona attraverso un incontro che si sarebbe dovuto tenere a metà marzo a Campo di Giove, nonostante la nostra elasticità a considerare questo fine settimana come data ancora utile allo scopo e i ripetuti tentativi di contatto affinchè potessimo constatare “carte alla mano” l’effettiva volontà da parte della Provincia di riportare una normale circolazione stradale sulla Frentana, non abbiamo avuto alcuna comunicazione diretta da parte del Presidente Caruso circa l’impegno preso.
Passata la campagna elettorale è evidentemente passato in secondo piano l’interesse dei cittadini, che, delusi dal comportamento di tali figure istituzionali, dovranno sottostare ancora una volta all’incertezza di promesse “volatili” quali si sono dimostrate le parole del Presidente.

Crediamo che la determinazione dei cittadini non debba essere intesa come debolezza di un pastore a cui è sfuggito il controllo del gregge, bensì come ossatura portante di una comunità forte e decisa, orgoglio di qualsiasi capo di governo.
E’ per questo che chiediamo al NOSTRO Sindaco di condividere insieme una posizione ferma e decisa a riguardo.
E’ per questo che chiediamo al Presidente della Provincia di portarci a conoscenza dei
provvedimenti ufficiali presi affinchè la strada si possa riaprire già dai primi giorni della prossima settimana e quelli presi per l’assegnazione dei lavori di manutenzione come soluzione definitiva del problema buche.
Chiediamo inoltre una giustificazione ufficiale per il mancato rispetto dell’impegno preso con i cittadini e la revoca immediata dell’ordinanza in atto (o almeno della motivazione per la quale è stata emessa), come segno inequivocabile della volontà espressa.

E infine chiediamo l’assunzione da parte della Provincia delle responsabilità per le condizioni in cui versa la Frentana causate dalla mancata manutenzione di questi ultimi anni e le scuse formali per il disagio creato alla popolazione.
La volontà politica comunemente accettata da amministrazioni ed enti fa parte di un dialogo che consideriamo ormai superato dalla volontà di partecipazione alla vita politica attiva di noi cittadini, consapevoli che alle vie intraprese dall’Amministrazione si debbano affiancare quelle del popolo, e che le stesse debbano essere convergenti verso un unico obbiettivo… il bene dell’intera comunità.
Con questo spirito lottiamo perchè non ci siano né più vinti, né vincitori!
Né pecore, né pastori!

Campo di Giove, 18 Mar 2018

Frentana Aperta
3343976435
frentanaaperta@gmail.com