Il Vescovo Michele Fusco a Campo di Giove

Il Vescovo Michele Fusco a Campo di Giove

Ieri pomeriggio il nuovo Vescovo Mons. Michele Fusco e il parroco del paese don Magloire hanno concelebrato una S. Messa nella chiesa di San Rocco. L’occasione – come ha riferito lo stesso Vescovo – non era stata pensata come visita ufficiale ma come una decisione informale del presule che in questi giorni sta incontrando i vari sacerdoti della diocesi per conoscere le specificità delle varie parrocchie.

Nonostante ciò, c’è stata un’alta partecipazione di fedeli che hanno manifestato una calorosa accoglienza al nuovo pastore. Alla funzione erano presenti anche il Sindaco Giovanni Di Mascio e il Maresciallo dei Carabinieri Giovanni Baldini.

Nel suo saluto il Parroco don Magloire attorniato dall’affetto dei suoi parrocchiani ha manifestato la gioia di tutta la parrocchia per la visita di Mons. Fusco assicurandogli preghiere e vicinanza per il ministero episcopale a cui è stato chiamato.

Al termine della Messa il Sindaco si è rivolto a Mons. Fusco, gli ha illustrato brevemente la storia di Campo di Giove con particolare riferimento ai cambiamenti socioeconomici degli anni ’60/70, anni determinanti per il passaggio del paese da agricolo e pastorale, a centro turistico. Nel suo intervento il primo cittadino non ha mancato di sottolineare l’attuale fase di difficoltà dei piccoli centri come Campo di Giove – in un momento generale di crisi non solo economica – ed ha augurato al Vescovo, invocando la protezione della Madonna, di portare numerosi frutti spirituali e di sostegno alle comunità diocesane bisognose di punti di riferimento forti e credibili.

Il Vescovo da parte sua si è mostrato consapevole dei bisogni e delle attese evidenziati. Dopo la Messa si è intrattenuto a cena con un gruppo di fedeli, nell’occasione ha confermato le impressioni di persona semplice e disponibile, in continuità con il modo di operare nella sua precedente esperienza di sacerdote, testimoniato dalla numerosa presenza dei suoi ex-parrocchiani di Positano in occasione dell’insediamento del 4 febbraio scorso.

Di seguito alcune foto scattate da Francesco Amorosi che ritraggono i vari momenti dell’incontro.