Anche il Comune di Campo di Giove aderisce all’Associazione “Distretto Turistico Majella Madre”

Anche il Comune di Campo di Giove aderisce all’Associazione “Distretto Turistico Majella Madre”

Ieri il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità l’adesione del Comune di Campo di Giove alla costituenda “Associazione Distretto Turistico Majella Madre”, si tratta di un consorzio che mira a raggruppare più di trenta Comuni della zona, con il coinvolgimento di soggetti privati ed Enti pubblici come la Regione Abruzzo, le province di L’Aquila, Chieti e Pescara, le sezioni provinciali della Camera di Commercio e le Associazioni di categoria con l’obiettivo di “riqualificare e rilanciare l’offerta turistica a livello nazionale ed internazionale in forma integrata, di accrescere lo sviluppo delle aree e dei settori del distretto, di migliorare l’efficienza nell’organizzazione e nella produzione dei servizi, sostenere una promozione del turismo integrata su base territoriale.”.

Con la creazione del Distretto, si intende quindi creare un soggetto giuridico che abbia gli strumenti per operare anche attraverso i benefici di misure fiscali agevolate previsti dalla legge (legge 33/2009).

Lo Statuto in fase di approvazione prevede il coinvolgimento delle comunità locali con l’elaborazione di programmi strategici e progetti attuativi nonché la promozione di “un’immagine coordinata del turismo riferito al Comprensorio della Majella e dei territori limitrofi”.

Un’iniziativa che oltre a recepire provvedimenti legislativi, è stata valutata dall’amministrazione comunale e dalle opposizioni come un’opportunità importante per Campo di Giove, con l’auspicio espresso da tutti, che le buone premesse (teoriche) scritte nello Statuto possano tradursi in azioni concrete.

Tornando al Consiglio, dopo l’approvazione dell’unico punto all’Ordine del giorno, i consiglieri si sono confrontati con valutazioni sulla manifestazione dei Mercatini di Natale che si è conclusa Domenica 10 dicembre.

Il giudizio generalmente espresso è stato positivo, tuttavia il gruppo “La locomotiva” ha evidenziato alcune criticità come la gestione di Piazza A. Duval e il cambio di zona della manifestazione con le casette passate dalla piazza centrale del paese alla piazza G. Del Mastro.

Infine, sempre il gruppo della locomotiva ha ricordato al Sindaco le mancate risposte a questioni segnalate come le webcam offline.

Il Sindaco si è impegnato a fornire chiarimenti in tempi rapidi, comunicando che per quanto riguarda le webcam, l’amministrazione ha preso contatti con la società fornitrice per il ripristino immediato del servizio.