Discussi in Consiglio comunale i punti da realizzare per i prossimi cinque anni

Discussi in Consiglio comunale i punti da realizzare per i prossimi cinque anni

Riportiamo di seguito la sintesi dei lavori del Consiglio comunale di Campo di Giove che si è svolto martedì 31 ottobre, tratta dalla pagina Fb del gruppo di opposizione “La locomotiva” (https://www.facebook.com/listacivicalalocomotiva/).

In Consiglio si è discusso dei punti che l’Amministrazione comunale intende realizzare i prossimi cinque anni e delle integrazioni proposte dal gruppo sopra richiamato.

“Al Consiglio comunale di martedì 31 ottobre abbiamo proposto l’integrazione delle linee programmatiche con alcuni punti tratti dal nostro programma.

Il Sindaco ha acquisito il nostro documento impegnandosi a valutarne l’adozione dopo un confronto con tutti i consiglieri di maggioranza.

Nello specifico abbiamo proposto:

AREA TEMATICA 1 “GESTIONE DEL TERRITORIO”
Rilancio del centro sorico con la realizzare dei locali commerciali di proprietà del Comune da destinare alla vendita e al consumo di prodotti tipici, proponendo incentivi come per esempio la totale gratuità dell’affitto per un anno a chi intendesse esercitarvi l’attività commerciale.

Affidamento a privati, tramite l’emanazione di appositi bandi rivolti specificamente a giovani residenti, finalizzati alla gestione di piccoli immobili comunali del centro storico già ristrutturati, per lo sviluppo della micro ricettivtà (Bed and Breakfast e “albergo diffuso”).

Azione di intermediazione del Comune per il recupero degli immobili (soprattutto del centro storico) con l’emulazione di esempi virtuosi già realizzati in altri paesi italiani (es. case in vendita a 1 euro con l’impegno da parte dell’acquirente di ristrutturare e riqualificare l’immobile).

Interventi puntuali da parte del Comune nel garantire la manutenzione ordinaria delle opere pubbliche prevista tra l’altro dal “Piano di Manutenzione delle opere pubbliche”* – elaborato obbligatorio del progetto esecutivo – che ha l’obiettivo di garantire nel tempo il mantenimento delle caratteristiche di qualità e di efficienza al fine di evitare interventi di recupero più onerosi.
*art. 33 del dpr 207/2010.

Ripresa dei contatti con i proprietari delle strutture dello “Scoiattolo Nero” e dell’Hotel “Zeus” per verificare l’intenzione di rilancio e in quali tempi con, parallelamente, un ruolo di mediazione da parte del Comune al fine di proporne l’utilizzo alle Federazioni Nazionali di sport “minori”.

AREA TEMATICA 2 “SVILUPPO ECONOMICO – TURISMO”
Affidamento ad agenzie specializzate in marketing turistico per l’elaborazione di un piano dettagliato – frutto di studio ed analisi del territorio – per la programmazione dello sviluppo turistico di Campo di Giove.

In riferimento al paragrafo precedente, identificazione precisa e riconoscibile del paese per quanto concerne l’offerta turistica, attraverso in primo luogo, una definizione del target a cui si intende puntare.

AREA TEMATICA 3 “POLITICHE SOCIALI E CULTURALI”
Valutazione di una diversa destinazione dell’attuale edificio scolastico per esempio come centro ospitante di tutte le associazioni, con il duplice obiettivo di restituire alla comunità un immobile polivalente e al tempo stesso favorire l’operatività associativa e del volontariato, inoltre realizzazione di un manufatto in legno sito in zona opportunamente studiata che possa diventare la nuova scuola di Campo di Giove: sicura, innovativa ed ecologica. Al tempo stesso fornito di materiale come pale, torce, farmaci salvavita, scorte di acqua, al fine di garantire un primo soccorso in caso di eventi sismici fungendo anche da C.O.C. (Centro Operativo Comunale).

Maggiore attenzione a “Casa Quaranta” e al museo etnografico attualmente ospitato presso l’Oasi di San Francesco.

Durante il consiglio poi, abbiamo nuovamente sollecitato l’amministrazione comunale a riflettere circa l’opportunità di fare delle assemblee con la cittadinanza su argomenti come: Pro-loco (e quindi turismo) e Associazione commercianti (impegnata in questi giorni a programmare i prossimi “Mercatini di Natale” dove, tra l’altro, sembrano esserci dei cambiamenti di “location” rispetto all’anno scorso con diverse posizioni espresse da parte dei commercianti).

Su questi punti registriamo posizioni obiettivamente distanti, nel senso che la stessa amministrazione non pare d’accordo circa l’utilità di dette assemblee…

Per quanto riguarda le votazioni, al primo punto, quello sulle linee programmatiche, ci siamo astenuti, in considerazione del fatto che la maggioranza ha acquisito il documento sopra richiamato.

Sul secondo punto, il DUP (Documento Unico di Programmazione) abbiamo votato contro perché abbiamo valutato non sufficiente il tempo messo a disposizione per approfondire i documenti (circa 150 pagine di dati economici).

Il terzo punto infine, riguardava l’approvazione della costituzione di una Commissione di vigilanza sui pubblici spettacoli, in sostanza il Comune di Campo di Giove aderirà ad una Convenzione con i Comuni di Cansano e Pacentro per l’esercizio delle funzioni di questa commissione, che dovrà dare un parere sul rispetto delle norme di sicurezza in occasione di manifestazioni come il Presepe vivente, i concerti musicali durante l’estate ecc.
Su questo punto c’è stata unanimità.”