Consiglio comunale di venerdì 29 settembre e legge sui piccoli Comuni

Consiglio comunale di venerdì 29 settembre e legge sui piccoli Comuni

Domani pomeriggio è previsto un nuovo Consiglio comunale alle 18:00 presso la sala conferenze di Palazzo Nanni.

Il Consiglio è chiamato ad approvare i verbali delle sedute consiliari precedenti e alla “Revisione straordinaria partecipazioni – Ricognizioni partecipazioni possedute”.

Si tratta cioè di un adempimento normativo (d.lgs 175/2016 e d.lgs. 100/2017) con scadenza 30 settembre, previsto per i Comuni con società partecipate, nel caso del Comune di Campo di Giove: SACA (gestione dell’acqua) e Cogesa (gestione rifiuti).

L’Ente dovrà sostanzialmente valutare l’effettiva convenienza nel continuare a possedere partecipazioni rispetto ad altre soluzioni (per approfondimenti si rimanda a quest’articolo “Società partecipate, ancora poco tempo per il primo check up” (www.quotidianoentilocali.ilsole24ore.com).

Oggi intanto in Senato è stata approvata la legge sui piccoli Comuni, un provvedimento atteso che mira a valorizzare i quasi 6mila comuni italiani con meno di cinquemila abitanti.

La nuova legge prevede lo stanziamento di 155 milioni di euro da destinare al contrasto del dissesto idrogeologico e decremento della popolazione residente ma anche alla riqualificazione dei centri storici dei piccoli comuni e in generale alla promozione e allo sviluppo economico e sociale nonché alla messa in sicurezza degli istituti scolastici.

Sul sito dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI) il Presidente Antonio Decaro ha dichiarato: “La dimensione demografica non è un difetto, lo spopolamento lo è. Ma lo spopolamento non è una sorte ineluttabile. Con l’approvazione di questa legge finalmente si sancisce la specificità dei piccoli Comuni, si fissa il principio basilare che questi centri hanno bisogno di politiche differenziate e di sostegno specifico rispetto alle loro peculiarità. E si mette un passo fondamentale per invertire la tendenza.”

Un’opportunità senza dubbio anche per il nostro paese che si spera possa essere pienamente colta da tutti gli amministratori in carica.