Campo di Giove ha partecipato con i suoi Alpini all’88^ Adunata Nazionale dell’Aquila

Alcuni degli Alpini di Campo di Giove presenti oggi a L'Aquila
Alcuni degli Alpini di Campo di Giove
presenti oggi a L’Aquila
L’Aquila – Campo di Giove, con i suoi circa 100 iscritti alla locale Associazione Nazionale Alpini, ha partecipato alla tre giorni che si è da poco conclusa a L’Aquila per l’88^ Adunata Nazionale.

I “nostri” Alpini si sono uniti al tripudio di bandiere e di “penne nere” che hanno reso il capoluogo d’Abruzzo la città degli Alpini di tutta Italia, in un clima di festa, ricordi, emozioni.

Un momento dell'Adunata
Un momento dell’Adunata
L'ex Sindaco di Torino Sergio Chiamparino presente alla Manifestazione
L’ex Sindaco di Torino Sergio Chiamparino
presente alla Manifestazione
Il Ministro della Difesa Roberta Pinotti
Il Ministro della Difesa Roberta Pinotti insieme
al Sindaco dell’Aquila Massimo Cialente
e alle autorità Militari
L’Adunata di quest’anno è risultata particolarmente sentita vista la scelta della città ospitante.

L’Aquila, come noto, vanta una tradizione militare di grande importanza e, a distanza di 6 anni dal triste terremoto che l’ha colpita, ha dimostrato che può (e deve) “tornare a volare”!
Tra gli striscioni fatti sfilare: “L’Aquila 2009: il dovere”, “L’Aquila 2015: il ricordo”.

Tutti coloro che hanno assistito alla sfilata degli Alpini hanno raccontato di un’esperienza emozionante e meritevole di essere vissuta almeno una volta nella vita.
Secondo fonti accreditate, all’evento hanno partecipato circa 350 mila persone, tra Alpini, familiari, simpatizzanti e semplici cittadini.

Presenti tutti e 107 i Comuni della Provincia che hanno così suggellato una concreta partecipazione ed unione con il Capoluogo.

Tra le autorità presenti, il Ministro della Difesa Roberta Pinotti che ha presenziato dalla tribuna autorità, alla cui base c’è stato un messaggio di solidarietà per i Marò.

Il corteo, partito questa mattina alle 09:15 si è “sciolto” dopo quasi 12 ore con la sfilata della Sezione Abruzzi che ha avuto il compito di dare l’appuntamento al prossimo anno con lo striscione: “Arrivederci ad Asti”.