Chiusura impianti

CAMPO DI GIOVE – Con la “ciaspolata” di lunedì 1 aprile (vedi post di venerdì 22 marzo), si è chiusa la stagione invernale per quanto concerne gli impianti di risalita. 
Una stagione turistica sicuramente non esaltante, tenuto conto del fatto che proprio nei giorni clou (quelli a cavallo delle festività natalizie), la tanto attesa neve non c’è stata.
Tuttavia, va senza dubbio riconosciuto alla Sangritana una meritoria tenacia nel tentare di ampliare la propria offerta: il “mercoledì rosa” con la gratuità di sciare riservata alle donne, la fiaccolata di carnevale, la collaborazione con l’Associazione “Transita” ed il “Treno della Neve”…
In attesa della prossima riapertura degli impianti per la stagione estiva, l’auspicio è che si sblocchi la trattativa con le varie istituzioni regionali e con RFI affinché venga dato il via libera all’utilizzo della ferrovia per i treni della stessa società Sangritana (leggi qui il comunicato del 26 aprile scorso a firma del Presidente Pasquale Di Nardo) e che venga data qualche risposta circa gli investimenti previsti per il ripristino di una sciovia a Quartarana e le strutture in quota di “Serra Carracina” e “Tavola Rotonda”.